video corpo

Ripartitori di corrente Modulo 17plus - 10 Pagine

  1. P. 1

  2. P. 2

  3. P. 3

  4. P. 4

  5. P. 5

  6. P. 6

  7. P. 7

  8. P. 8

  9. P. 9

Estratti del catalogo

Modulo 17plus Descrizione Il modulo 17plus é un sistema di montaggio e di ripartizione di corrente adatto all’inserimento dei: ● ● ● Disgiuntori Tipo 2210-S, 3600, 3900 Disgiuntori elettronici ESS20, ESX10 Controller di Potenza E-1048-7.. è costituito da componenti singoli bipolari. Ogni polo ha una larghezza di 12,5 mm. I componenti vengono montati su barra DIN. I moduli bipolari sono allineabili in modo da ottenere un sistema di ripartizione a piu moduli. All‘inizio ed alla fine del sistema deve essere collegato un elemento di chiusura. La ripartizione della corrente sui singoli canali, mediante un‘alimentazione comune, viene effettuata tramite una scanalatura prevista a questo scopo. Nell‘utilizzo di disgiuntori multipolari non si puo utilizzare la barra di corrente per l‘alimentazione comune. In questo caso bisogna alimentare le singole fasi di ogni polo. Tutti gli altri contatti elettrici vengono effettuati tramite morsetti a molla. I disgiuntori inseribili hanno i contatti ausiliari integrati (N.A. e N.C.), e possono essere utilizzati, secondo l‘applicazione, come segnalazione singola o comune. Per questo motivo nel modulo 17 plus, tutti i contatti N.C. (che aprono in caso di errore) sono allineati fra loro e vengono azionati attraverso 2 terminali situati sull‘elemento di chiusura. Cosi si ottiene una segnalazione comune. Ogni modulo ha una boccola di prova attraverso la quale si possono azionare i contatti allineati in modo da poter intervenire sull‘interruzione dei contatti. Nell‘utilizzo di disgiuntori multipolari sono necessari i contatti ausiliari su ogni polo in modo da non interrompere la segnalazione comune a causa di un contatto ausiliario mancante. La segnalazione singola si ottiene mediante i contatti N.A. (questi chiudono in caso di errore). Nel modulo una parte dei contatti e collegata in parallelo ed e azionabile attraverso l‘elemento di chiusura. La seconda parte dei contatti, invece, e collegata ad ogni canale del modulo ed in questo modo singolarmente selezionabile. Entrambe le segnalazioni sono utilizzabili contemporaneamente, se i disgiuntori inseriti hanno le caratteristiche richieste relativamente ai contatti ausiliari (fare attenzione durante l‘ordinazione). Durante l‘allineamento dei singoli moduli 17 plus si creano direttamente i collegamenti interni per le segnalazioni. Completo con 2210-S: I contatti ausiliari integrati nel magneto termico 2210-S, possono essere utilizzati, a seconda dell’applicazione come segnalazione singola o comune. Per un’indicazione di fault comune, tutti i terminali necessari (normalmente aperti, che chiudono in caso di errore) sono collegati in serie nel modulo 17Plus. La segnalazione comune si rileva tramite i contatti laterali (13,14) .L’indicazione di fault singola invece si rileva tramite il terminale dei normalmente chiusi (che aprono in caso di errore). In questo caso nel modulo ci sono già i contatti in parallelo (11,12). Entrambi i modi di segnalazione sono disponibili contemporaneamente se i dispositivi montati sono previsti di contatti ausiliari (fare attenzione durante la scelta del componente). Completo con 3600/3900: I contatti ausiliari integrati nel magneto termico 3600/3900, possono essere utilizzati, a seconda dell’applicazione come segnalazione singola o comune. Per un’indicazione di fault comune, tutti i terminali necessari (normalmente aperti, che chiudono in caso di errore) sono collegati in serie nel modulo 17Plus. La segnalazione comune si rileva tramite i contatti laterali (13,14). L’indicazione di fault singola invece si rileva tramite il terminale dei normalmente chiusi (che aprono in caso di errore). Entrambi i modi di segnalazione sono disponibili contemporaneamente se i dispositivi montati sono previsti di contatti ausliari (fare attenzione durante la scelta del componente). 2012/13 (131212) 1 17plus Completo con ESS20-0: Il potenziale di riferimento per l’ESS20-0..(GND pin11) è anche chiuso in ,,loop’’ e collegato ai terminali ai lati. Il contatto integrato di lavoro (make) dell’ESS20-001 (SC-SI) si può collegare con il morsetto 12 del relativo canale (segnalazione individuale). Il contatto integrato di lavoro (make) dell’ESS20-002 (SC-SI) si può collegare con il morsetto 12 del relativo canale (segnalazione individuale). L’ESS20-003 ha un contatto di segnale integrato (contatto di change-over). Il contatto SC-SO si utilizza per la segnalazione di guasto di gruppo. A tal fine, i contatti per segnalazione sono collegati in serie nel Modulo 17plus e sono collegati con le morsettiere attraverso due morsetti (13,14). Con una sonda è possibile controllare il contatto in ogni modulo e rilevare ev. interruzioni. Tutti i cablaggi interni per il potenziale di terra e il segnale di gruppo vengono stabiliti dal montaggio modulare dei singoli Moduli 17plus. Completo con ESS20-1: Il potenziale di riferimento per l’ESS20-1..(pin 11 GND) è anche chiuso in ,,loop’’ e collegato ai terminali ai lati. L’uscita di segnale integrata SF dell’ESS20-124 si può prendere sul Morsetto 12 del canale corrispondente (segnalazione singola). L’ingresso di reset RE si può collegare attraverso i morsetti 13 o 14. Completo con ESX10: Il potenziale di riferimento dell’ESX10 (pin 11 GND) è precablato (loop) per tutti i moduli interfacciati che verranno chiusi con le apposite piastrine fornite di specifici terminali; inoltre, l’uscita di stato integrata nell’ESX10-104/-124 si potrà prelevare dal terminale 12 del relativo canale (segnalazione singola) Il segnale di reset dei dispositivi è collegabile ai terminali 13 e 14 (ESX10-124)o dal terminale 12 (ESX10-125) delle piastrine laterali di chiusura. L’ingresso di controllo integrato IN+ dell’ESX10-115 è connesso attraverso il terminale 12. A seconda della versione, è disponibile anche un contatto di segnalazione esente da tensione (ESX10-103/-115/-125). Completo con E-1048-7… Il potenziale di riferimento del controller di potenza elettronico E-1048-7.. (pin 11 GND) viene collegato in cascata (loop) ed estratto dagli elementi di chiusura laterali. Il comando del E-1048-7…riferito a massa (GND), avviene per ogni canale, tramite il terminale 12. Tutti i controller sono completi di contatti di contatti ausiliari (normalmente chiusi). Essi sono utilizzati per l’indicazione di fault comune. Nel modulo 17Plus i terminali dei contatti normalmente chiusi sono collegati in serie e vengono utilizzati mediante il collegamento ai due contatti laterali 13 e 14. Il collegamento in serie di ogni modulo può essere testato tramite una boccola Test per verificarne l’effettiva interruzione. I moduli a due vie possono essere uniti, per arrivare al numero di prese desiderate. Grazie alle due piastre di chiusura alle estremità destra e sinistra, i collegamenti interni e di segnalazione si stabiliscono automaticamente. www.e-t-a.de 1 - 11

 Aprire il catalogo a pagina 1

Tutti i cataloghi e le schede tecniche E-T-A

  1. SVS16-PB

    6 Pagine

    It
  2. 1110

    2 Pagine

    It
  3. 129-L11-H-KF

    2 Pagine

    It
  4. 127

    4 Pagine

    It
  5. 104

    4 Pagine

    It
  6. SVS20

    8 Pagine

    It
  7. E-1048-S6xx

    4 Pagine

    It
  8. ESS20-0..

    6 Pagine

    It
  9. PC10IO

    2 Pagine

    En
  10. PC10PN

    4 Pagine

    En
  11. PC10PB

    4 Pagine

    En
  12. ControlPlex ® Rack

    14 Pagine

    En
  13. VS201-CP

    2 Pagine

    En

Cataloghi archiviati

  1. Level Sensors

    20 Pagine

    En