TORRE DI PUNTELLAZIONE STS100 - 24 Pagine

  1. P. 1

  2. P. 2

  3. P. 3

  4. P. 4

  5. P. 5

  6. P. 6

  7. P. 7

  8. P. 8

  9. P. 9

  10. P. 10

  11. P. 20

Estratti del catalogo

Manuale d’uso TORRE DI PUNTELLAZIONE STS100

 Aprire il catalogo a pagina 1

Premessa Il presente "Manuale di uso e manutenzione" ha lo scopo di dare delle indicazioni sul corretto montaggio ed utilizzo al personale che lavora con questo prodotto. Il datore di lavoro deve mettere a disposizione del lavoratore questo manuale e deve assicurarsi che tutti abbiano compreso le disposizioni in esso contenute. Gli esempi che sono illustrati nel manuale non esauriscono tutti le casistiche di cantiere, per questo motivo il datore di lavoro deve preparare un documento di valutazione dei rischi che integri le misure di sicurezza previste. Il datore di lavoro deve fare rispettare...

 Aprire il catalogo a pagina 4

Le torri di puntellazione ST100 vengono utilizzate come strutture di sostegno temporanee con o senza forcella superiore e con travi primarie e secondarie in legno per getti di solai. Il sistema di puntellazione ST100 ha due configurazioni (con diagonali e senza diagonali) ed è caratterizzato dai seguenti aspetti: griglia standard – la configurazione standard della torre è di 1,0 m x 1,0 m in pianta con altezza massima di 12,00 m ed altezze intermedie ogni metro. Le regolazioni in altezza avvengono tramite le basette e le forcelle regolabili. capacità di carico – le torri ST100 sono in grado di...

 Aprire il catalogo a pagina 5

Componenti della torre STIPO I componenti della torre sono: Per la regolazione in altezza della torre vengono utilizzate le basette regolabili.

 Aprire il catalogo a pagina 6

3 - Telaio di base e di sommità Il telaio di base viene montato come primo telaio e come ultimo telaio. Il basamento viene montato come primo ed ultimo telaio.

 Aprire il catalogo a pagina 7

I telai sovrapponibili vengono montati a lati contrapposti dal telaio di base al telaio di sommità.

 Aprire il catalogo a pagina 8

Trave per orditura primaria e secondaria per casseratura di diverse dimensioni. Pannello per la formazione del cassero orizzontale Prima dell'impiego, l'utilizzatore deve verificare lo stato degli elementi. GLI ELEMENTI CHE PRESENTANO DANNI, DEFORMAZIONI, ROTTURE 0 CORROSIONE, DEVONO ESSERE ELIMINATI E SOSTITUITI. A titolo di esempio si elencano i difetti più frequenti che possono essere osservati: • presenza di rotture o crepe di vario genere sui tubi; • presenza di rotture di saldature (basette, montante con traverso,...); • deformazioni degli elementi a causa di colpi o schiacciamenti; • non...

 Aprire il catalogo a pagina 9

Montaggio e uso delle torriIndicazioni generali PRIMA DELL'USO E NECESSARIO VERIFICARE LO STATO DEI MATERIALI COME DESCRITTO NEL CAPITOLO DEDICATO. Gli elementi danneggiati o deteriorati o arrugginiti devono essere sostituiti da elementi idonei. La G.B.M. non si ritiene responsabile per eventuali danni a persone o cose in caso di utilizzo del sistema ST100 insieme a sistemi di altri produttori. IL MONTAGGIO DEVE ESSERE ESEGUITO DA PERSONALE QUALIFICATO ED ESPERTO. fk IL MONTAGGIO DEVE ESSERE ESEGUITO CON L'AIUTO DI TRABATTELLI PER QUOTE 2,00 metri. UTILIZZARE MISURE ANTICADUTA PER QUOTE SUPERIORI...

 Aprire il catalogo a pagina 10

Assemblaggio verticale delle torri Il montaggio delle torri in modo verticale prevede, che da una quota superiore ai 2 metri, vengano predisposte misure di sicurezza adeguate per lavori in quota. Le fasi principali del montaggio sono: 1. Posizionamento basette regolabili Posizionare le basette regolabili considerando che le dimensioni in pianta della torre sono 1,0 m x 1,0 m e regolare l’altezza della regolazione in modo da assemblare la torre a piombo. Figura 1 - basette regolabili 2. Inserimento del telaio di base nelle basette regolabili Figura 2 - telaio di base

 Aprire il catalogo a pagina 11

3. Inserimento dei telai sovrapponibili: PERNI DELLE I SUCCESSIVI DUE TELAI SOVRAPPONIBILI DEVONO ESSERE MONTATI MANTENENDO I PERNI DELLE DIAGONALI VERSO L'INTERNO (3.b).

 Aprire il catalogo a pagina 12

LE DIAGONALI DEVONO ESSERE MONTATE A LATI ALTERNATI ALL'ESTERNO DELLA (4a) E ALL'INTERNO DELLA TORRE (4b).

 Aprire il catalogo a pagina 13

PRIMA DELL'UTILIZZO ASSICURARSI CHE L'IMPALCATO IN LEGNO VENGA BLOCCATO SUI TELAI.

 Aprire il catalogo a pagina 14

6. Posizionamento del telaio di base (in sommità) 6. Posizionamento del telaio di base (in sommità) Figura 6 - telaio di base in sommità Figura 6 - telaio di base in sommità 7. Posizionamento delle forcelle regolabili 7. Posizionamento delle forcelle regolabili Figura 7 - posa forcelle Figura 7 - posa forcelle

 Aprire il catalogo a pagina 15

8. Posizionamento delle travi di orditura primaria Posizionare le travi di orditura primaria nelle forcelle: Figura 8 - travi in legno primarie 9. Posizionamento delle travi di orditura secondaria Posizionare le travi di orditura secondaria sovrapponendole alla orditura primaria: Figura 9 - posa travi secondarie Bloccaggio delle travi secondarie su quelle primarie per evitarne il ribaltamento: 10. Posizionamento dei pannelli di casseratura Figura 10 - posa di pannelli di casseratura

 Aprire il catalogo a pagina 16

Assemblaggio orizzontale delle torri Il montaggio delle torri può essere eseguito anche in orizzontale con il successivo sollevamento e posizionamento. PER LE TORRI SENZA DIAGONALI E' CONSENTITO SOLTANTO IL MONTAGGIO IN VERTICALE. 1. Assemblaggio torre a terra Le fasi del montaggio a terra avvengono nello stesso modo delle operazioni in verticale: Figura 11 - inserimento telaio di base nelle basette regolabili I PRIMI DUE TELAI SOVRAPPONIBILI DEVONO ESSERE MONTATI IN VERTICALE. Figura 12 - le diagonali interne devono essere sui lati orizzontali della torre LE DIAGONALI INTERNE DEVONO TROVARSI...

 Aprire il catalogo a pagina 17

Sollevamento e traslazione torre Disarmo torri 1. Dopo il getto - disarmo con abbassamento regolazione basette

 Aprire il catalogo a pagina 18

Pulizia e manutenzione Prima di u tilizzare gli elementidella torre è necessario rimuovere le incrostazioni di sporcizia. Eventuali rlparazioni o sostitdzioni di parti della torre devono estere effettuale esclusivamente dal costrutto r<3i In caso di m odifiche o riparazioni non autorizzate dal costruttore, la società non si ritiene responsabile di danni subiti o causati daN'utilizzatore. Dopo sventi ccrnutici eacezìonaa ènecessario controllare le giunzioni e i collegamenti del sistema per evitare l'instabilità della torre con conseguenti incidenti.

 Aprire il catalogo a pagina 19

Tabella portate Altezza torre

 Aprire il catalogo a pagina 20

Tabella spostamenti Altezza torre

 Aprire il catalogo a pagina 21

Schema distributivo E' di competenza del costruttore utilizzare le travi primarie e secondarie idonee a supportare i carichi. Per trovare la disposizione delle torri bisogna applicare la seguente formula: U = L2 = L P=gas*h*[(L+1)/2]2    ogni montante in cui:    P = portata di ogni montante delle torri (come da tabelle pg. 20 in base all'altezza della torre) h = altezza del solaio (in m) gcLs = 25.0 kN/m3 peso specifico del calcestruzzo Il coefficiente di sicurezza è già considerato nel valore di P (coefficiente di sicurezza = 1,65). Es.: per sostenere un solaio di 30 cm (0,30 m) di spessore,...

 Aprire il catalogo a pagina 22

Tutti i cataloghi e le schede tecniche G.B.M.Building Equipments

  1. GBM Puntelli

    12 Pagine

    It
  2. Parapetti

    20 Pagine

    It
  3. GBM Aluminium Prop

    5 Pagine

    En